Garanzia Partecipata

E’ un percorso centrale nella vita di terra/TERRA, ci siamo arrivati nel corso degli anni con continue ridefinizioni e limature come avviene in ogni percorso orizzontale ed autogestito.
L’idea, che è sempre in evoluzione, è quella di creare un percorso e uno strumento partecipativo che connetta i produttori ed i consumatori/co-produttori, siano essi singoli, g.a.s. o auto-organizzati.

Non vogliamo diventare un ente certificatore e non vogliamo che l’accesso ai mercati che organizziamo sia il centro del percorso politico. Partendo dalle contraddizioni delle certificazioni ufficiali che innescano spesso conflitti di interesse tra certificatori e certificati, la sola risposta reale è l’autogestione!

Si tratta di una visita fra i campi, nelle nostre cucine, tra i luoghi dove produciamo cibo e lo trasformiamo, sia a chi fa richiesta per la prima volta di entrare nel percorso di t/T che a produttori che già ne fanno parte da più tempo

 

La visita della Garanzia Partecipata si svolge attualmente così:

Le Schede di autocertificazione – scaricabili da qui –  sono da compilare e riempire con sincerità e amore per rispondere ad una serie di quesiti di base che danno un’indicazione di cosa e come si produce.

Il connettivo terra/TERRA è diviso per zone di produttori, una buona pratica che ci siamo voluti dare è quella di effettuare una pre-visita da parte di un produttore affine che ha esperienza nel tipo di produzione da garantire e che favorisce i contatti con il resto del gruppo.
Il produttore che ne fa richiesta si presenta durante l’assemblea mensile e insieme si inizia a preparare la Garanzia Partecipata coinvolgendo co-produttori, produttori affini anche di terra/TERRA, necessari a stimolare la discussione e rendere evidenti eventuali aspetti contraddittori in quanto competenti in quell’ambito specifico produttivo e, non di meno, nell’ottica di una sana crescita collettiva e di una fondamentale formazione continua.
E un’ottima occasione di condivisione, di momenti conviviali per approfondire conoscenze di realtà diverse o singoli impegnati sul territorio.

Una volta terminata la visita, chi vi partecipa è tenuto/a a relazionare quanto osservato e i report stessi costituiscono un’importante testimonianza della storia, dell’impegno e della narrazione della realtà produttiva appena conosciuta o già costituita; le relazioni rimangono a disposizione di tutto il connettivo come testimonianza del percorso fatto.

Il resto della Garanzia Partecipata è continua, è nel dialogo, è nei mercati che si organizzano, chiunque può farsi un’idea delle modalità di lavoro di ogni singolo produttore e dei suoi prodotti.