terraTERRA sostiene “Genuino e Solidale”

Il prossimo fine settimana, il 19 e 20 dicembre, insieme a varie realtà mutualistiche parteciperemo alle iniziative per attivare un grande gruppo di acquisto cittadino, portando nelle piazze romane agrumi genuini&clandestini.
Una parte degli agrumi acquistati sarà inserita nei pacchi solidali per regalare un po’ di colore, di vitamina C, di mangiar sano/buono/sostenibile anche a famiglie che in questo momento sono in difficoltà.

Per chi volesse contribuire alla spesa, dove trovarci:

Roma Sud:

  • Sabato 19 a La Città dell’Utopia (San Paolo), durante il Mercato terraTERRA dalle ore 10:00 alle 14:00

Roma Est:

  • Sabato 19 Giardini Persiani Nuccitelli (Pigneto), dalle ore 11:00 alle ore 13:00
  • Domenica 20 Piazza dei Mirti (Centocelle), dalle ore 10:00 alle ore 16:00

Se c’è una cosa che abbiamo capito da questa pandemia è che siamo tutti interconnessi, anche con quello che per anni abbiamo trascurato, se non contributo a devastare. L’ambiente, la salute, l’aria che respiriamo, l’acqua che ci consente di vivere, il cibo che consumiamo quotidianamente, gli stessi alimenti che per molti non è più così facile portare in tavola tutti i giorni. Sono tutti elementi connessi e sono questioni di cui ci dobbiamo occupare!
Per le generazioni attuali e future, per noi stessi e la nostra salute oggi ancora più precaria.

Come sapete da mesi in tanti quartieri si sono attivate reti solidali per sostenere chi non ce la fa, chi a causa della pandemia ha perso il lavoro e le poche certezze che aveva, chi aveva iniziato a risollevarsi e con la seconda ondata è ripiombato nelle difficoltà.

Sostenere centinaia di famiglie ogni settimana non è facile, e ci mette sicuramente nella contraddizione di rivolgerci alla grande distribuzione che invece è parte di quella distruzione degli equilibri naturali che ci ha portato alla situazione attuale, e di quello sfruttamento del lavoro che vogliamo combattere. Anche per questi motivi negli ultimi due decenni sono nati molti gruppi di acquisto.

Mentre si avvicina questo strano Natale, abbiamo pensato di inserire nel percorso solidale che stiamo facendo insieme alle famiglie che ogni settimana incontriamo, anche quello di una critica all’attuale sistema agroalimentare, in un’ottica di educazione alimentare e di informazione rispetto alle alternative possibili, facendo conoscere il lavoro dei tanti piccoli produttori agricoli che resistono ad un sistema modellato sugli interessi dell’agroindustria.

Abbiamo deciso di farlo grazie agrumi prodotti da una piccola realtà contadina a conduzione familiare che coltiva nella piana di Sibari. La storia di queste persone è espressione di una memoria rurale, che affonda le sue radici nella tradizione di contadini ex braccianti e mezzadri, che da una vita lottano per l’autodeterminazione alimentare. Le produzioni avvengono senza uso di fertilizzanti chimici o pesticidi nel rispetto della terra e dei cicli naturali delle piante. Da oltre un decennio fanno parte del connettivo di terraTERRA e della rete Genuino Clandestino. Come tale, scelgono di non avvalersi di certificazioni biologiche, poiché costituiscono un ricarico sia per il contadino che per il consumatore. Promuovono, invece, la certificazione partecipata come strumento politico collettivo“.

Emporio_Solidale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*