“Verso il Kurdistan” ci scrive…

Da diversi anni terraTERRA sostiene l’associazione “Verso il Kurdistan” Onlus di Alessandria che promuove iniziative per lo sviluppo dei diritti umani, progetti di cooperazione e sviluppo locale nel Kurdistan turco. Vorremmo condividere con voi un po’ di aggiornamenti.

Cari compagni di terraTERRA,

vi scrivo per ringraziarvi perché anche in questo periodo cosi pieno di problemi e di difficoltà siete riusciti a mantenere i 2 affidi che da anni sostenete. Affidi per noi preziosi vista la situazione venutasi a creare con la pandemia, che ci impedisce di fare iniziative x raccogliere fondi. La situazione in Turchia è degenerata in un modo spaventoso, continuamente viene buttata in carcere l’opposizione politica, le carceri sono piene di giornalisti, avvocati, insegnanti, studenti, medici, artisti, musicisti, scrittori, e tanta gente comune con la sola colpa di chiedere giustizia e diritti umani x i kurdi. I processi durano anni e le condanne sono pesantissime. Le famiglie vengono divise e restano donne che non riescono a provvedere ai bisogni primari dei loro figli, spesso vedove o con il marito in carcere cambiano città, perché non più in grado di pagare l’affitto, e si rifugiano presso un parente o un conoscente, si adattano a vivere in un box o una baracca o in 2 stanze da condividere con un altro nucleo famigliare. Spesso restano persone anziane malate che da anni non hanno notizie dei figli in montagna, o scomparsi o in carcere in attesa di una sentenza. Le associazioni con cui collaboriamo da più di 20 anni sono state chiuse e i loro componenti arrestati, ma altre persone le hanno riaperte cambiandone il nome e si sono impegnate per rintracciare le famiglie e verificare le loro situazioni. Abbiamo ricevuto nuovi elenchi di situazioni disastrose e bisognose del nostro aiuto. Vi manderemo al più presto le nuove schede. Vi allego l’appello urgente x la raccolta fondi per acquisto farmaci e presidi ospedalieri x il campo profughi di Mahkmour. Grazie per ciò che fate e che potrete fare sensibilizzando la gente, anche un piccolo contributo lasciato durante i mercati romani può servire.

Un abbraccio,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*