Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

05/07/2015 produttrici Le Comari (Rossana de il Corniolo e Rita)

visita partecipata a LE COMARI composta da Rossana (Il Corniolo) e Rita

RITA:La visita da Rita mi ha fatto vedere per la prima volta una delle realta legate alla trasformazione, Spazi stretti dove è difficile lavorare ma tutto messo in maniera funzionale sia per lo stoccaggio dei prodotti sia per le lavorazioni.il punto di forza è il giardino con i vari frutti ma quello che mi rimane dalla visita è la forza di questa donna pronta a lanciarsi in altri progetti

ROSSANA: Il Corniolo lo conosco da anni quindi a livello tecnico e di locali sono piu che funzionali alle trasformazioni Ho verificato quello che Rossana ci aveva comunicato in ass.,cioè l'inizio di questo nuovo rapporto con una coppia con figli ,la ragazza è tenacela parte legata alle colture la lascio ai produttori di riferimento positivo l'incontro con alcuni\e contadini di ccampo e la chiacchierata insieme alle compagne del corto bio  

Domenica 5 luglio ci siamo recati per la visita partecipata da Rita e Rossana.La prima tappa è stata da Rita che vive in una casa su due piani, a pochi km dal paese, in un luogo tranquillo.Arrivati, Rita ci ha offerto un assaggio delle sue produzioni: dal pane ai dolci, ai succhi di frutta. Siamo passati poi ad osservare dove lei trasforma questi prodotti e cioè la sua cucina (pulita e molto ordinata), ci ha mostrato le attrezzature da lei usate e il forno: tutto molto pulito. La prima cosa che ci ha mostrato è stato il barattolo contenente la  "pasta madre ". Ci ha aperto poi uno sportello che conteneva i vari ingredienti: farine, oli, zucchero, cacao ecc, tutti acquistati nel circuito t/terra e nei negozi che vendono prodotti biologici o eco solidali (erano tutti marchiati). Siamo poi passati al piano inferiore della casa dove ci ha fatto vedere la dispensa delle farine messe in barattoli di vetro e in un angolo più buio e fresco in varie scaffalature c'erano i vari barattoli trasformati di marmellate e sottolio. Visto ciò ci ha mostrato i vari vasi di piccoli frutti come i ribes, mirtilli, lamponi e fragoline di bosco e del suo piccolissimo giardino, gli alberi da frutta tra cui una prugna. Come tutti sappiamo la vendita di tal prodotti trasformati avviene nel circuito t/terra; da alcuni mesi sta approntando una nuova formula di collaborazione con Rossana del "Corniolo".  A nostro avviso Rita è una trasformatrice di fatto e questa collaborazione è più che legittima (dividere spese, acquisti materie prime e lavorazioni), devo capire se però dividere le spese della quota ai mercati è equa, in quanto Rossana al momento sta portando anche i prodotti non lavorati insieme (salumi vari e legumi). Finita la visita da Rita ci siamo spostati da Rossana. Abbiamo iniziato il giro di visita anche qui nel luogo di trasformazione nella cucina dell'agriturismo, nella quale ci sono i  banconi tutti in acciaio, con cappa di aspirazione e varie macchine di cottura: bollitore, piastra, cucina a gas, frigo e abbattitore ecc.. Anche qui abbiamo trovato molto ordine e pulizia; l'unica cosa a mio avviso è che la cucina è un po' buia.  Rossana ci ha mostrato il luogo di stoccaggio dei vasi che è un ripostiglio con varie scaffalature, piastrellato, sigillato  e arieggiato, anche qui ho notato molta pulizia. Nel frattempo Tiziano è passato ad osservare gli orti con tutti i vari ortaggi estivi: pomodori, zucche, peperoni, melanzane ecc; un tipico orto biologico con morie di piante qua e là, attacchi di patogeni, si vedono le erbacce dove non è stata passata l'interfilare o la zappa; l'orto è curato e coltivato da una coppia giovane con figli che vivono all'interno dell'azienda e condividono la quotidianità; purtroppo in alcune parti passando con la zappa hanno un po' scalzato le piante; vicino al casale c'era un telo con sopra gli agli ad asciugare. Il giro che ho effettuato io è stato nel frutteto di alberi da frutto antichi dai sapori ancestrali, poi siamo passati a vedere il grano che è stato seminato per la riproduzione di questa varietà di seme antico, a gg sarà trebbiato. In un terreno più lontano di circa due ettari c'è il grano che useranno per il seme ma gran parte per la macinazione di farina che sarà usata sempre per pane, dolci, pizze e pasta. Camminando ho notato insalate spigate che servono per la riproduzione, mentre le zucche vicino al casale erano di varie tipologie che adopererà Rossana per le varie trasformazioni e non per riproduzione. Un' altra porzione di orto estivo con ortaggi vari è dietro la piccola serra che al momento contiene vari plateau di sementi di orto invernale. Affianco i legumi (lenticchie e fagioli pronti tra poco ad essere trebbiati) si possono notare i terreni liberi e lavorati pronti per semine e trapianti per l'orto invernale. In un angolo abbiamo trovato in vari vasi riproduzioni di alberi da frutto come il melograno della Turchia. Percorrendo lo stradone interno all'azienda abbiamo visto il pollaio con varie razze di galli e galline e papere, molte delle quali abbiamo visto razzolare libere nell'aia della casa, più avanti ci sono i recinti dei maiali di cinta che a mio avviso nonostante il gran caldo ho visto sani e in salute e, come direbbe qualcuno, "felici". Entrando in casa qua e là ho notato vasi, vassoi e contenitori con i vari semi per le auto produzioni delle ortive. Gli orti e la casa sono irrigati con acqua depurata con impianto ad osmosi e l'acqua analizzata è buona. Rossana personalmente è una trasformatrice di fatto e, di rimando, coltivatrice e allevatrice in quanto c'è chi lo fa per lei, nonostante sappia tutti i passaggi che si svolgono nella terra in cui vive. Rossana comunque dovrà presentarci in assemblea questa coppia che un tempo partecipava come produttrice ai mercati di t/terra, dove io li ho conosciuti nove anni fa. Rita e Rossana ci dovranno poi spiegare come affronteranno il futuro insieme come " Le Comari". Ben trovate e ritrovate in queste nuove vesti.

----------------------

 la visita inizia da Rita la casa e il giardino si trovano in una buona posizione,nel giardino ci sono delle piante da frutto curate e messe bene anche le altre piante sono variegate e si vede che stanno bene ,la casa è ordinata e pulita, la cucina dove Rita fa sia i dolci e il pane è pulita, il forno e tutti gli altri utensili che si usano erano in ordine, la pasta madre per il pane era ben conservata. Il piano di sotto viene usato per conservare dolci  e tutti i prodotti dal olio alla farina alle conserve. Abbiamo assaggiato i dolci, il pane,  le bevande alla frutta ed era tutto buono.Credo che il percorso che rita sta facendo sia coerente con quello che sta portando avanti con terraTerra. Poi siamo andati da Rossana del corniolo il posto è bello, pieno di verde, ben curato e con parecchie piante da frutto. Anche l'orto è variegato con piante d'insalata,cipolle, zucche, pomodori, fagioli e tanto altro. Il campo di grano che  hanno piantato per riprodurre il seme è un grano antico. A circa 2km ci sono 2 ettari a grano che non abbiamo visto per motivi logistici comunque le mie impressioni sono positive. Siamo passati dentro la casa dove c'è il laboratorio  molto attrezzato ben curato e pulito che Rossana usa per fare i trasformati. i barattoli erano tutti igienizzati ben organizzati ed il posto dove li conserva è ok, non ho rilevato niente che non andava ,spero di non aver dimenticato nulla. all'ora di pranzo abbiamo mangiato, conversato, ci siamo confrontati ed è stato un ottimo momento di convivialita. il cibo era buono e salutare. Penso che il percorso che ha intrapreso Rossana con terraTerra tanti anni fa sia ancora molto valido e insieme possiamo crescere e fare sempre meglio i nostri prodotti che lo meritano. Rossana Manni di Zollenomadi e produttore affine di terraTERRA

Domenica 5 luglio siamo state a casa di Rita, che produce dell'ottimo pane ma anche marmellate, dolci, succhi di frutta, biscotti .....Rita ci ha accolto nella sua abitazione e offerto molte delle sue creazioni che abbiamo degustato e apprezzato molto; ci ha mostrato il suo laboratorio cucina e una bella dispensa nella quale sono raccolti, in ordine ma soprattutto in una condizione igienica eccellente tutti gli utensili, i barattoli e gli ingredienti che vengono utilizzati per realizzre i suoi prodotti. Abbiamo incontrato anche Rossana , nella sua azienda agricola "il Corniolo": anche lei ci ha accolto e ci ha mostrato il suo laboratorio nel quale realizza le sue conserve di verdure, le sue marmellate, i suoi liquori ....Tutto igienicamente perfetto e ordinato, la cucina è in acciaio e i barattoli sono conservati in loccali appositi. Abbiamo avuto anche l'opportunità di visitare l'azienda con le sue coltivazioni e allevamenti di galline e maiali, tenuti in condizioni ottime. Elena Carone Fabiani – produttrice di ortaggi, olio e conserve– allevatrice di galline da uova (Entrambe facciamo parte dell'associazione Ccampo e partecipiamo alle sue attività ed ai mercatini due volte al mese.)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Agosto 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
cittautopialato