Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 1

mercati/appuntamenti

27 aprile punto distribuzione prodotti contadini alla Città dell'Utopia

27 aprile punto distribuzione prodotti c…

Apr 10, 2017 / Appuntamenti/Eventi

27 APRILE PUNTO DI DISTRIBUZIONE DEI PRODOTTI CONTADINI TERRATERRA ALLA CITTA' DELL'UTOPIA

Read more

BLOG

GC ::: Incontro nazionale a Bologna :::

GC ::: Incontro nazionale a Bologna :::

Apr 15, 2017 / BLOG terra terra

Da tutta l’Italia per l’autodeterminazione alimentare: Cibo sano, ambiente pulito, economia giusta.

Read more

Partecipa

cosa fare per entrare a far parte di t/T

Set 11, 2014 / Terra Terra - partecipa

Di seguito vengono elencati i semplici passi da effettuare per richiedere di entrare a far parte del connettivo t/T . 1) DOMANDA ALLA SEGRETERIA Leggere lo Statuto e le norme di partecipazione ai mercati. Si trovano nella parte destra del blog nella categoria STATUTO-NORME MERCATO Scaricare la scheda di adesione accedendo alla parte destra...

Read more

Chi siamo

Chi siamo

Chi siamo

Set 11, 2014 / Terra Terra - chi siamo

terraTERRA è la sperimentazione di un modello di economia che impegna reciprocamente produttori e consumatori per sovvertire le catene di distribuzione, ridurre la distanza alimentare, valorizzare le relazioni sociali, sensoriali e gustative

Read more

Di seguito vengono elencati i semplici passi da effettuare per richiedere di entrare a far parte del connettivo t/T .

1) DOMANDA ALLA SEGRETERIA

  • Leggere lo Statuto e le norme di partecipazione ai mercati. Si trovano nella parte destra del blog nella categoria STATUTO-NORME MERCATO
  • Scaricare la scheda di adesione accedendo alla parte destra del blog nella categoria Autocertificazione
  • Riempire la scheda di adesione indicando tutte le parti richieste
  • Salvarla con nomeazienda_schedaadesione. doc
  • Scaricare la scheda azienda accedendo alla parte destra del blog nella categoria Autocertificazione
  • Riempire la scheda azienda indicando tutte le parti richieste
  • Salvarla con nomeazienda. doc
  • Scaricare una scheda per ciascun prodotto che si intende presentare al connettivo e di conseguenza ai mercati. Tutte le schede prodotto si trovano accedendo alla parte destra del blog nella categoria Autocertificazione
  • Riempire ciascuna scheda prodotto scaricata con tutti i dati indicati
  • Salvare ciascuna scheda prodotto con nomeazienda_prodotto.doc
  • Preparare una email inserendo

nel campo destinatario : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

nel campo oggetto : info mercato ed adesione

nel corpo della email inserire una breve storia del richiedente che indichi nome e cognome, il percorso che vi ha portato ad avvicinarvi a terra/TERRA , come avete conosciuto terra/TERRA , una breve descrizione del terreno su cui operate e dei prodotti.

In caso di artigianato, è richiesto che alleghiate una o più foto degli oggetti più rappresentativi del vostro lavoro.

  • Inviare la email all’indirizzo indicato (ovvero Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

2) Coinvolgimento della Realtà locale Tt che incontra la nuova realtà e ne verifica la compatibilità con i criteri condivisi dal connettivo

3) Nel caso di incompatibilità la realtà locale deve segnalare, motivandolo, il risultato negativo all’assemblea generale

4) Presentazione in Assemblea della nuova realtà che richiede l’adesione 

5) Visita x la Certificazione partecipata

6) Periodo di prova vicendevole di 3 mesi

 

Ci interessa inoltre ricordare che terra/TERRA è un percorso politico non solo un mercato, e di conseguenza vengono richieste come prerogative personali :

ANTIFASCISMO

ANTISESSISMO

ANTIRAZZISMO

E l’impegno nelle iniziative.

 

Grazie dell’interesse la segreteria t/T

"Noi, donne ed uomini, liberamente associati nel connettivo terra Terra dichiariamo di agire per favorire, in ogni ambito, ogni iniziativa, collettiva e/o individuale, tesa a sviluppare attività basate sul mutuo appoggio e la solidarietà, nel rispetto degli equilibri ecologici e del territorio, con il fine di costruire una grande alleanza tra lavoratrici e lavoratori delle aree urbane e lavoratrici e lavoratori dei territori rurali, superando le divisioni ed i ruoli imposti dall’attuale società autoritaria....."

Noi intendiamo, attraverso la nostra azione collettiva, far accettare il diritto elementare ad una vita di qualità per ogni individuo, quale che sia il suo status :         

  • ad avere accesso a spazi dove vivere, nutrirsi, goderne;
  • ad avere una abitazione;
  • a poter vivere di una attività di propria scelta;

Di fronte ai valori dominanti noi affermiamo i nostri :

  • alla competizione contrapponiamo il mutuo appoggio;-
  • all’esclusione, la solidarietà;
  • alla specializzazione, la multidisciplinarietà;
  • allo sfruttamento di umani ed ambiente, l’autogestione e la sovranità alimentare;
  • alla dipendenza degli individui, l’autonomia;
  • alla delega al paternalismo alla politica d’elite, l’azione diretta e la   partecipazione;
  • allo spreco, il rispetto delle risorse;
  • al profitto immediato, lo sviluppo duraturo;

Noi rifiutiamo di rassegnarci alla distruzione progressiva dei legami sociali e delle culture necessarie ad una collettività equilibrata.

Noi rifiutiamo la distruzione del nostro ambiente, indispensabile per la vita.

Il nostro fine è creare nei territori dove viviamo, al di la della sopravvivenza, le condizioni necessarie per una legittima dignità umana e rispetto delle persone.

I nostri mezzi e le nostre azioni

Noi utilizzeremo tutti i mezzi legali e legittimi per promuovere e difendere ogni progetto conforme alla presente carta.

Noi intendiamo per mezzi legali e legittimi :

  • Promozione di gruppi d’offerta dei produttori, per interfacciarsi in modo organico con gruppi d’acquisto e scambio, esistenti ed in via di formazione
  • Creazione, a fianco di mercatini e momenti di scambio, di spacci popolari autogestiti, che oltre allo scambio e stoccaggio di benisia punto di riferimento ed informazione per gruppi acquisto/offerta e scambio, cucine autogestite, famiglie , individualità, dove reperire le cose che servono, prodotte in modo equo, ecologico, solidale.
  • Promozione di momenti di scambio di formazione e di saperi.
  • Definizione dei criteri d’igiene e salute dei/nei nostri prodotti di base e trasformati
  • Realizzazione di reti di solidarietà e sostegno.
  • Apertura di cantieri di autocostruzione, sistemazione degli spazi, formazione nell’artigianato.
  • Valorizzazione del legame tra artigianato, durata dei beni, riutilizzo e riciclaggio.
  • Formazione di prezzi equi, attraverso il rapporto diretto produttori-consumatori.  Oltre i ruoli.
  • Trasparenza della qualità dei prodotti attraverso la certificazione autogestita, chiarezza dei passaggi e prezzo sorgente, ciclo corto di distribuzione.
  • Varietà dei prodotti, reimpiantando e qualificando nei territori le colture originarie, le culture contadine, le sementi autoctone e biologiche.
  • Riaffermare e difendere la biodiversità, come base della sicurezza alimentare.
  • Rendere trasparenti i nostri modi di produzione attraverso la visitabilità e visibilità dei lavori nel campo, nelle trasformazioni, nella lavorazione artigianale.
  • Diffusione delle nostre idee, azioni, scritti.

Essendo il nostro progetto internazionale ed internazionalista, noi ci dichiariamo solidali con tutti coloro che lottano per il rispetto dei diritti elementari di popoli ed individui, nella loro emancipazione.

Ci dichiariamo solidali con coloro che hanno deciso di costruire una alternativa alla folle corsa dell’economia attuale, predatrice di persone, risorse, ambiente, intelligenze.

Verso una nuova equonomia
Il nostro funzionamento

Noi scegliamo di organizzarci in forma assembleare, dando strumenti a gruppi di lavoro, su temi specifici, con le loro capacità ed autonomie. Dando strumenti alle individualità e situazioni collegate, nei loro rapporti con i territori.Questo per evitare la burocratizzazione.

Vediamo quindi un sistema a rete, federato ed orizzontale, che privilegia la sintesi, ritenendo il rapporto tra mezzi e fini improntato alla coerenza ed omogeneità .

Rivendichiamo l’indipendenza, come associazione, dai partiti.

Ci sentiamo interni al più vasto movimento di liberazione dal/del lavoro salariato e dal dominio.

Verso la libertà e la giustizia sociale, con la giustizia e la libertà.

 

  cropped-logo-tT-e14151987845631.jpgScaricare la scheda di adesione cliccando su SCHEDA DI ADESIONE terraTERRA Riempire la scheda di adesione indicando tutte le parti richieste Salvarla con nomeazienda_schedaadesione. doc Inviarla insieme agli altri documenti (vedi cosa fare per entrare a far parte di terra/Terra) all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.     

  1. Gli aderenti al connettivo terra/Terra dovranno partecipare all'assemblea generale mensile pena il decadimento ed il diritto a partecipare alle iniziative del connettivo, dopo tre assenze consecutive.
  2. Gli aderenti al connettivo terra/Terra dovranno partecipare mensilmente ad almeno tre mercati, preferibilmente quelli di recente istituzione.
  3. I trasformatori puri dovranno reperire le > materie prime dentro il circuito t/T quando questo è possibile, in caso contrario ne va esposta chiaramente sul banco l’ origine ed il modo di produzione (il produttore che rifornisce il trasformatore dovrà > rilasciare una scrittura privata con indicata la quantità del > prodotto).
  4. 4)Ogni partecipante dovrà portare al mercato solo prodotti che rispettino la stagionalità, la qualità, le varietà e la quantità conformi alla propria produzione. PER DARE LA POSSIBILITA A COLORO CHE RISIEDONO FUORI DALLA REGIONE LAZIO ( Umbri, toscani, campani pugliesi > ecc) DI PARTECIPARE ALLA ASSEMBLEA GENERALE MENSILE, QUESTA ASSEMBLEA VIENE ANTICIPATA AL LUNEDI  SUCCESSIVO IL MERCATO DEL FORTE PRENESTINO E SI TERRA’ ALLE ORE 19.00 PRESSO IL CSOA ZONA RISCHIO (via pietralatella snc- Casalbertone Roma.
  5. Chi richiede la visita deve essere produttore, trasformatore o artigiano che ha aderito o vuole aderire a t/T
  6. Chi partecipa a t/T deve avvalersi prevalentemente del proprio > lavoro, si è stabilito di quantificare la prevalenza dando un valore 100 alla produzione e dividendo questo valore per il numero dei lavoratori incluso il possessore dei mezzi di produzione, qualora quest’ ultimo fosse in minoranza verrà messa in discussione l’appartenenza al connettivo se il produttore ne fa parte oppure non potrà entrare a farne parte se si trattasse di un nuovo produttore. Questa regola generale non impedisce di valutare caso per caso le eccezioni.
  7. Verifica luoghi di trasformazione per igiene e metodi di lavoro.
  8. Le visite si svolgono dove è possibile in ambito territoriale; Pugliesi e Umbri dovranno gestire le visite in questo senso e saranno responsabili per i risultati delle visite. Tutti i risultati delle visite dovranno essere riportati in assemblea generale.
  9. Prima della verifica il nuovo produttore dovrà necessariamente presentarsi alla riunione produttori e prima del loro ingresso ai mercati vi sarà un periodo di prova di tre mesi.
  10. Le visite verranno fatte da produttori affini per tipo di produzione.
  11. Alle visite è prevista la presenza di uno o più rappresentanti dei Gas se il produttore visitato ha con questi rapporti, le strutture cittadine sono invitate a partecipare se > interessate ( ovviamente il disinteresse a questo percorso metterebbe in discussione il rapporto con la componente urbana del connettivo t/T).
  12. Con l'autorizzazione del produttore si potrà effettuare un filmato da mettere eventualmente sul blog t/T.
Aprile 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
4
5
7
10
11
12
14
16
17
18
19
24
25
26
28
29
30
 
cittautopialato
notav
STOP TTIP